Multivisionari d'Oriente - Gruppo aperto di appassionati di Multivisione, Fotografia e Musica
 
 
 
 
 
Elenco completo proiezioni
Eventi da noi realizzati
Eventi che ci hanno ospitato
 
Editoria: Ascolta il battito ...
 
NEWSLETTER
La newsletter per informarti sugli eventi di multivisione dei nostri gruppi, o su particolari manifestazioni e/o novità che coinvolgono gli appassionati di immagini, musica e multivisione.
Link Consigliati
Link Internazionali
 
 
 
 
   
 
Link fotografici
 
 

Multivisionari d'Oriente con l'organizzazione di
Ali e Radici Multivisioni
ha presentato

Ester, storia di una regina




Informazioni sull'evento
Data
13/09/2020
Luogo
Vittorio Veneto - Museo della Battaglia
La “Storia di Ester”, tratta dall’Antico Testamento, musicata dalla la Piccola Orchestra Veneta in occasione della Giornata Europea della Cultura Ebraica 2020.
.
Per la locandina dell’evento è stato scelto il dipinto “Ester e Assuero”, di Artemisia Gentileschi. Dopo un digiuno di tre giorni, Ester, sorretta da due ancelle, si reca dal re Assuero per pregarlo di offrire un banchetto nel quale lei possa smascherare il complotto che il primo ministro del regno ha ordito per eliminare il popolo di Israele.
Il programma prevede, nel ruolo di narratori Elisa Nadai e Gian Pietro Caronello.

Nel racconto ebraico, a Susa, Hadassah, Ester (Mariapia Fornasier), celando la propria etnia ebraica, sposa il Re Assuero (Ervin Bez), alla cui corte sono presenti vari personaggi, fra cui Memuchan (Andrea Pizzardo), un cattivo consigliere. Quando il primo ministro Haman (Luigi Dorigo), ordendo un complotto contro i Giudei, decide di sterminarli, Mardochèo (Enrico Nadai), cugino di Ester e suo tutore che l’aveva adottata alla morte dei genitori, la esorta ad intercedere presso il Re, suo marito, per salvare i connazionali. L’esito è positivo, Haman viene impiccato, ma poiché una legge in Persia non può essere revocata, viene approvata una nuova soluzione che prevede che i giudei possano difendersi il giorno in cui dovevano essere sterminati.

Mardochèo, diventato il nuovo primo ministro del regno, stila il decreto in cui istituisce la festa di Purim, la Pasqua Ebraica, poiché la tristezza, grazie al nuovo editto, si è tramutata in gioia.

La parte strumentale è affidata ai solisti della Piccola Orchestra Veneta: violino Leonardo Mariotto e Elia D’errico, violoncello Federico Covre, flauto Francesca Cescon, tastiere Andrea Mazzer, chitarre Nicola Boatin e Tiziano Vettoretti.

Voci soliste Enrico Nadai e Elena Lucca, coro dell’Associazione Musicale ” Toti Dal Monte” diretto dalla Prof.ssa Loredana Zanchetta: Lisa Della Colletta, Valentyna Ikonova, Alessia Toffoli, Erica Cepeli, Emma Caronello, Andrea Pizzardo.

Direzione artistica Maestro Giancarlo Nadai.

L’evento è organizzato dall’Associazione Musicale “Toti Dal Monte” e dalla Parrocchia di Soligo, in collaborazione con l’Università degli Adulti di Pieve e Vittorio Veneto Ebraica, con il sostegno di Home Cucine.
Multivisionari d'Oriente - Gruppo aperto di appassionati di Multivisione, Fotografia e Musica
Created by qdpWebDesign 2002